È importante scovare i siti-truffa pieni di notizie false

Giuseppe Macario è infatti vittima di uno o più personaggi che restano anonimi ma chiedono denaro per rimuovere pagine web false, da loro create per imitare o clonare quelle autentiche del vero Giuseppe Macario. In altre parole, è una sorta di "estorsione 2.0", che va a modernizzare il meccanismo del pizzo tristemente noto nel Belpaese, e fa leva sulle cosiddette fake news — per usare l'espressione anglosassone che sembra essere molto in voga negli ultimi tempi. Giuseppe Macario ha pertanto dichiarato: «È importante scovare i siti-truffa pieni di notizie false».

Come funziona la truffa

Innanzitutto, si crea un nuovo sito, che generalmente contiene il nome "Giuseppe Macario" direttamente nell'indirizzo web, e lo si riempie di foto di Giuseppe Macario rubate dal suo sito web autentico o dai profili dei social network. Dopodiché si riempie la pagina di insulti e ingiurie a volontà, del tipo "Giuseppe Macario è un delinquente", "Giuseppe Macario è un mafioso" ecc. — tutte banali (ma gravi) falsità, perché Giuseppe Macario, oltre ad avere il certificato del casellario giudiziale generale "nullo" (cioè completamente privo di reati) e il certificato dei carichi pendenti "nullo" (cioè completamente privo di reati), non è mai stato sottoposto ad alcuna indagine di tipo penale, civile o amministrativo, come chiunque può verificare presso qualsiasi Procura della Repubblica, trattandosi di informazioni di pubblico dominio. Tuttavia, è evidente che chi vuole estorcere denaro diffondendo notizie false preferisce colpire proprio le persone oneste.

Infine, viene contattato Giuseppe Macario, "proponendogli" una richiesta in denaro, variabile dai 1.000 ai 20.000 euro alla volta, per rimuovere la pagina web appena creata.

Far cessare questi tentativi di estorsione e truffa è praticamente impossibile, perché anche nel caso in cui il provider o la Guardia di Finanza facciano chiudere il sito-truffa, il ricattatore (che come abbiamo detto resta anonimo) ne crea subito uno nuovo e prosegue all'infinito.

La soluzione al problema

L'unica soluzione, quindi, è ignorare le minacce, le estorsioni e le truffe, tenendo sempre presente che, come precedentemente comunicato, l'unico sito autorizzato da Giuseppe Macario è giuseppemacario.men.

No comments:

Post a Comment

Quando Giuseppe Macario incontrò Donald Trump a Panamá

Tratto da https://giuseppemacario.men/donald-trump-panama.html Incontrai Donald Trump qualche anno fa. Probabilmente, egli stesso non avre...