Showing posts with label pd. Show all posts
Showing posts with label pd. Show all posts

PD estero allo sbando: cacciata pure Anna Grassellino

Giuseppe Macario segnala: «Ma quel senatore che si era messo in testa di abolire il Senato — tale Matteo Renzi — per sostituirlo con l'ennesimo carrozzone nominato da lui e dalla Boschi, che fine ha fatto? Pare che dopo lo storico referendum sul Senato stesso, conclusosi peggio della disfatta di Waterloo, e dopo l'inutile nomina di Anna Grassellino, si sia completamente scordato di noi italiani residenti all'estero. In pratica servivamo solo quando si trattava di giustificare il viaggio-vacanza della Boschi in Sudamerica — pagato dagli italiani residenti in Italia — dopodiché siamo stati gettati nel secchio della spazzatura.

L'ultima volta, quando Renzi organizzò — sempre rigorosamente a spese degli italiani residenti in Italia — un'inutile sfilata da Obama, annunciò la nomina di Anna Grassellino come il segno tangibile dell'imminente vittoria del PD. Come ci spiegò il noto giornale di fake news di proprietà del residente in Svizzera Carlo De Benedetti ("la Repubblica"), il curriculum di Anna Grassellino, ragazza di Marsala trapiantata a Chicago dove si è sposata con un ucraino di origine russa (o viceversa… sia il giornale che Wikipedia sembrano avere le idee un po' confuse), sarebbe stato l'ideale per far trionfare il PD. Risultato: non solo il PD è ai minimi storici in Italia, ma ha perso un seggio pure all'estero, territorio generalmente favorevole ai discendenti dell'ex PCI grazie alle schede votate da inutili sindacati e patronati (soprattutto l'Incas-CGIL) mantenuti, anche in questo caso, grazie alle tasse pagate dagli italiani residenti in Italia. Qualche agenzia inglese accetta addirittura scommesse sulla possibilità che il PD scenda sotto il 10% entro i prossimi cinque anni, supponendo che intanto il PD non sparisca affatto.

Dopo neppure dodici mesi, Anna Grassellino — di cui nel frattempo non si è mai saputo nulla, suscitando perplessità circa l'utilità della carica assegnatale dal chiacchierone di Rignano sull'Arno sulla base di accurate selezioni al Fermilab — viene mandata via senza troppi complimenti, e il segretario Martina, impegnato nella missione kamikaze di raccattare qualche voto per il PD in Italia — ormai sparito perfino da città come Lucca, Pisa, Livorno e soprattutto Siena (vi dice qualcosa la maxi truffa del Monte dei Paschi, banca più antica del mondo?) — nomina un nuovo responsabile per il PD Mondo. "Ci farà vincere", assicura Martina. Visti i precedenti, abbiamo qualche dubbio.»

Quando Giuseppe Macario incontrò Donald Trump a Panamá

Tratto da https://giuseppemacario.men/donald-trump-panama.html Incontrai Donald Trump qualche anno fa. Probabilmente, egli stesso non avre...